Vendite della Fiat 500 Q1 2024: l'elettrico fallisce mentre la combustione interna resiste

fiat-500-mirafiori

Ciò che era stato anticipato da diversi mesi è ora confermato: laa Fiat 500 elettrica arranca in termini di vendite nel primo trimestre del 2024con una battuta d'arresto di -49 % in EuropaCon un pessimo marzo 2024. Grazie agli ultimi dati pubblicati da JATO, abbiamo tirato fuori la calcolatrice per capire meglio cosa sta succedendo.

Non è quindi una sorpresa che, dopo tanti anni di fermi di produzione successivi a Mirafiori per quasi 3 trimestri, ampiamente riportati sul nostro sito, e più recentemente i sindacati italiani che ha annunciato una riduzione della produzione di 51 % nel primo trimestre del 2024I dati pubblicati dalla società di analisi JATO non fanno che confermare il pessimismo sulle vendite di questo modello.

Pubblicità

Così, per la prima volta dal lancio della 500 elettrica, non è più nella top 10 delle vendite di auto elettriche nel marzo 2024. Sebbene sia stata in fondo alla classifica per diversi mesi, è l'arrivo del nuovo modello Volvo EX30 che l'ha portata in cima alla classifica. Si tratta di una Volvo di cui dovremo tenere d'occhio le prestazioni, perché uno dei rivali della nuova Alfa Romeo Junior elettrica.

Ma la 500 elettrica non è l'unico modello in difficoltàLa Tesla Y, la Volkswagen ID.4 e la MG4 sono tutte in forte calo, mentre i nuovi modelli come la BMW i4 e la BMW iX1 stanno ottenendo buoni risultati. Nel complesso, secondo JATO, il mercato delle auto elettriche è sceso di -11 % nel marzo 2024.

Pubblicità

Per capire quale sia la reale posizione della Fiat 500 elettrica in questo mercato in contrazione, abbiamo tirato fuori i nostri dati e la calcolatrice. Abbiamo scoperto che le vendite della 500 elettrica sono diminuite di 49 % nel 1° trimestre 2024 rispetto al 1° trimestre 2023Di conseguenza, le vendite della 500 (elettrica e ibrida) sono crollate di 16 %. Tuttavia, se isoliamo il modello ibrido, ci rendiamo conto che questo, che da tempo non presenta alcuna novità, è sceso solo di -2 %.

Per vostra informazione, secondo i sindacati, nel primo trimestre del 2023 sono state prodotte circa 25.000 Fiat 500 elettriche e 12.000 nel secondo trimestre del 2024, quindi saremmo ancora in sovrapproduzione... Diventa quindi urgente migliorare la 500 elettrica, in riferimento alla 100 milioni di investimento da parte di Stellantis per aumentare l'autonomia e abbassare il prezzo del modello, e di aggiornare il modello ibrido per soddisfare i nuovi standard europeiperché la domanda rimane forte.

Pubblicità

8 Commenti

Lascia una risposta
  1. Che danno per la nostra amata 500! La testardaggine di Stellantis ne è responsabile! I capi della Fiat, se ci sono, dovrebbero ispirarsi alle vendite di questa superba e affidabile Suzuki Swift ibrida + 45 %, che molti amici e familiari possiedono! Ho già ispirato molte volte questo corpo di notizie 500 ibrido !!! Merci Grazie merci a vous Tous!!!

  2. No alle auto a batteria 😜🤑😷, troppo costose e inquinanti, sì ai motori a combustione interna di nuova generazione a benzina sintetica e biodiesel, lasciando a tutti la libertà di scegliere, no a una dittatura che costringe i consumatori a comprare prodotti che non vogliono, 👀

  3. Possiamo vedere i limiti della vendita di auto elettriche: chi è appassionato di novità ed ecologia ha già comprato un'auto elettrica, e ora dobbiamo convincere altri acquirenti, cosa molto più difficile. Inoltre, molti di coloro che hanno avuto un'auto elettrica stanno tornando a un motore a combustione interna.
    Le vendite di auto elettriche hanno indubbiamente raggiunto un tetto massimo, da cui il calo delle vendite della Fiat 500e, nonostante sia un'eccellente city car.
    Le case automobilistiche che puntano tutto sulle auto elettriche sono destinate al disastro.

  4. Dovrebbero smetterla con la 500e. Non avrà mai il successo commerciale della versione a combustione interna. Dovrebbero invece concentrarsi sull'adattamento dell'attuale VT ai nuovi standard, in modo che possa durare ancora qualche anno mentre progettano una nuova 500 a combustione (con anche una versione elettrica), piuttosto che ostinarsi a mantenere una costosa 500e con motori e autonomia inconsistenti.

    • No, dovrebbero commercializzare l'attuale 500 elettrica come ibrido leggero. Che è quello per cui è stata originariamente pensata...

  5. Gli spot delle auto elettriche non si guardano nemmeno più... bisogna fare auto a combustione interna che consumino 3 litri ogni cento, e questo è possibile. E soprattutto non cercare di soddisfare le assurde normative dell'Unione Europea.

  6. - Mi correggo: "Non ha senso cercare di conformarsi agli assurdi regolamenti dell'Unione Europea". Sarebbe più elegante.
    E vorrei aggiungere questo: ho sentito dire che le auto elettriche usate non valgono quasi nulla...

  7. Il problema è chiaro: la Fiat 500e richiede molto lavoro. Se si guarda alla concorrenza nel settore delle auto elettriche, si può acquistare una 500 nuova senza un "pacchetto" speciale, a un prezzo compreso tra i 35 e i 40.000 euro.000 euro e questo per una Fiat 500 è un prezzo troppo alto e l'uomo si trova in una Liga con una Mini Cooper SE, una Smart #1 o un BYD Atto 3 o un Ora di GWM. Il BYD si basa su una serie di caratteristiche su un software decisamente migliore rispetto a tutti gli altri ed è, in quanto pacchetto completo, l'auto elettrica attualmente più conveniente nella Liga, a meno che l'uomo non voglia una Tesla. La Model 3 Standard Range è sempre la migliore confezione sul mercato, con un prezzo di 42.000 euro, comprensiva di Supercharger-Netzwerk, e per la sua dimensione è di gran lunga inferiore a quella di una Fiat 500, che non è stata oggetto di discussione.
    FIAT e Stellantis non sono in grado di offrire tutto questo, perché se l'uomo non ha bisogno di una forma di auto elettrica e continua a puntare su un mix di ibrido e auto ibrida e di auto elettrica, l'uomo non ha bisogno di un'auto perfetta, ma deve fare a meno delle spese e produrre molto di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *